Case History

 

GRAND PARIS EXPRESS -Tecnologia wireless per il Monitoraggio geotecnico, ambientale e strutturale.

20 April 2018
 

foto - <strong>GRAND PARIS EXPRESS -Tecnologia wireless per il Monitoraggio geotecnico, ambientale e strutturale.</strong>

Grand Paris Express, definito il più grande progetto infrastrutturale d’Europa, vede come principale obiettivo il potenziamento delle linee di trasporto della città di Parigi.

Con un investimento di oltre 25 miliardi di Euro, si intende realizzare circa 200km di nuove linee metro, estendendone due esistenti (Linea 4 Nord e sud e Linea 11 Est) e realizzandone 4 nuove (15,16,17 e 18), con 68 nuove stazioni e 11 opere di interconnessione.

I lavori, cominciati nel 2015, si presume termineranno nel 2030, con la definitiva abilitazione di tutte le linee.

Per monitorare gli effetti dei lavori di scavo delle opere in sotterraneo, sulle strutture urbane esistenti, la società Gexpertise Monitoring di Parigi e l’azienda GD Test srl di Torino, hanno scelto la sensoristica wireless di Capetti Elettronica.

Gli strumenti di misura utilizzati sono:

  • Inclinometri biassali “dual range”, utilizzati per il monitoraggio dell’inclinazione degli edifici interni alla Zona di Interferenza Geotecnica.
  • Inclinometri monoassali “dual range”, applicati alle elettrolivelle, in particolare sui binari delle linee metropolitane, per monitorare la deformazione dei binari.
  • Sensori piezometrici (con uscita 4-20mA) utilizzati per il controllo delle falde acquifere.
  • Fonometri automatici (con uscita 4-20mA) per controllare il rumore emesso durante i lavori.
  • Fessurimetri potenziometrici, per il monitoraggio delle fessure degli edifici.

 

I dati registrati dai vari sensori vengono acquisiti da basestation, dotate di modem GSM/GPRS, che ne permettono la visualizzazione e lo scaricamento remoto sul Centro Servizi WineCap™.

L’ elaborazione e la pubblicazione dei dati, consentita agli utenti abilitati, è gestita da GD Test, attraverso la piattaforma web-gis GDTMS.

 

 

 Figura 1 - Elettrolivelle lungo i binari della linea metro 13 in esercizio

 

 

Figura 2 - Clinometro biassiale sull’edificio “Pavillon de l’Horologe”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Figura 3 - Barrette estensimetriche a corda vibrantesaldate sui puntoni temporanei di contrasto nella stazione “Pont Cardonnet”

 

 

Figura 4 - Fonometro automatico sulla facciata di un edificio prospiciente il cantiere


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Figura 5 - Fessurimetri monoassiali su una facciata di un edificio interessato dalla nuova linea metro in costruzione.